Scheda - Turismo con Gusto

Seguici su

Castello di Titignano

Ospitalità AnimaliBarGiardinoEquitazioneParcheggioPiscinaRistoranteTennisTV SatellitarePhonTelefono
Tipologia: Agriturismo
Camere: --
Suites: --
Sala Convegni: --
Trattamento offerto: --
Prezzo camere: --
Giorno di chiusura --
Sito Ufficiale: www.titignano.com/it
Richiesta informazioni
Offerte Last Minute
Nessun offerte presente per questa struttura
Italiano
Castello di Titignano
Loc. Titignano
05018 Orvieto (TR)
Tel 0763 308000
Fax 0763 308002

Il Castello di Titignano è stato edificato da Farolfo di Montemarte nell'anno 937. L'antica costruzione fu a lungo contesa fra la guelfa Orvieto e la ghibellina Todi. Tra il XVI e XVII secolo, fu trasformata in un grande palazzo con un piccolo borgo che ne costituisce la corte. Nel 1830, il principe Don Tommaso di Filippo Corsini di Firenze lo acquistò a un'asta a lume di candela dallo Stato Pontificio che lo aveva confiscato alla famiglia Montemarte. L'attuale erede è la Marchesa Nerina Corsini Incisa della Rocchetta, proprietaria anche della fattoria di Salviano che, insieme alla fattoria di Titignano e alla fattoria di Vaglia, compongono un'unica azienda agricola estesa oltre tremila ettari.

L'agriturismo e i servizi offerti

L'area del Parco Fluviale del Tevere, nella quale √® situata l'azienda di Titignano, permette di godere giornate di riposo e nel contempo offre la possibilit√† di visitare citt√† d'arte quali Todi e Orvieto. Si possono percorrere a piedi o mountain bike 16 chilometri di strade bianche e sentieri nei boschi, raggiungendo siti naturalistici ed emergenze storiche dell'area del Parco. Su prenotazione, vengono organizzate visita guidate gratuite al Fosso della Contea e ai Pozzi della Piana. Partendo dal Borgo di Titignano, dopo circa 30 minuti di passeggiata si raggiunge il Fosso della Contea, confine naturale fra le terre di Titignano e quelle di Todi gi√† dal Medioevo. Il fosso si percorre nel suo alveo fino a raggiungere la confluenza con il Tevere. All'interno della tenuta di Titignano, si pu√≤ visitare una grotta, definita dal Club Alpino Italiano di Perugia tra le pi√Ļ lunghe e interessanti d'Italia, con i suoi 3100 metri di spettacolo, di mille esempi di ci√≤ che lentamente la natura crea. Sale, gallerie, cunicoli, laghetti dal fondo bianco di calcare, strettoie che si succedono a sale grandissime quali la "galleria del Morto", la "Sala dell'orso", la "Galleria Gotica", "Sala dei vortici": un vano quasi circolare di 40 metri di diametro, circondato da un coro di stalagmiti. Presenti nella volta, quasi a cupola, fantastici disegni creati dal mulinare delle acque che vi gorgogliavano in epoca probabilmente anteriore allo svuotamento del lago Tiberino nel pliocene, qualcosa di molto vicino ad un milione di anni fa. Per questa escursione √® necessaria la prenotazione, l'attrezzatura adatta e l'accompagnamento di una guida. Ma all'agriturismo si possono visitare le cantine e il frantoio per poter cos√¨ conoscere le tecniche di lavorazione delle uve e delle olive dalle quali si ricavano rispettivamente i vini "doc" bianchi, rossi, da dessert e l'olio "dop" spremuto a freddo. Per chi vuole approfondire la conoscenza sui vini e sull'olio, tecnici qualificati dell'azienda saranno a disposizione per approfondire le relative tecniche di produzione ed i modi pi√Ļ appropriati di degustazione, cos√¨ da apprezzarne le loro qualit√† organolettiche. Una visita guidata speciale √® poi quella alla scoperta della millenaria "Citt√† Sotterranea" di Orvieto. La particolarit√† geologica del masso in cui sorge Orvieto ha consentito agli abitanti di scavare nel corso dei millenni un incredibile numero di grotte e cavit√†. E' come venire a conoscenza di un altro pezzo importante della storia di questa citt√†. L'agriturismo Castello di Titignano √® dotato di una piscina per i clienti in un eccezionale contesto panoramico e, per chi ama lo sport, ci sono anche campo da tennis e campo da calcetto.

Come raggiungerci

Per chi arriva in auto, sia da Nord che da Sud Autostrada A1 Firenze - Roma con uscita a Orvieto. Da Perugia invece, superstrada E45 con uscita Todi, quindi proseguire sulla strada statale che costeggia il lago di Corbara fino ad Orvieto. Per chi arriva in trono infine, prendere la linea ferroviaria Firenze - Roma e scendere alla stazione di Orvieto. In ogni caso, una volta giunti ad Orvieto seguire le indicazioni per la località Titignano. Molti sono i cartelli presenti lungo il percorso che conducono direttamente all'azienda agrituristica.

Commenti inseriti dai visitatori

Non ci sono commenti per questa struttura.

Lascia un commento

Ricerca guidata struttura/evento