Scheda - Turismo con Gusto

Seguici su

Centrale elettrica "La Nulla"

Eventi speciali
Nessun offerte presente per questa struttura
Italiano
Centrale elettrica "La Nulla"
Loc. La Nussa
52044 Capolona (AR)
Tel 0575 423931
Richiesta informazioni

Inaugurato nel 2001, il Museo dell'Acqua di Capolona, √® allestito all'interno della centrale idroelettrica "La Nussa", edificata nel XX secolo nel luogo dove anticamente sorgeva un mulino. Questo singolare museo documenta la storia dello sfruttamento del sistema idrografico nella zona dai tempi pi√Ļ remoti fino ai giorni nostri. Il museo √® suddiviso in sezioni dedicate all'illustrazione didattica e all'esposizione di macchinari e strumenti utilizzati per la raccolta delle acque e per il loro impiego nei sistemi di irrigazione.

Il percorso museale

Il percorso museale illustra le molteplici modalit√† d'impiego delle acque, da risorsa indispensabile nell'alimentazione alla produzione di energia per muovere macchine come mulini, gualchiere e ferriere. La prima sezione del museo √® dedicata alle "acque della valle", che consente di iniziare la conoscenza della rete idrica incentrata sul corso del fiume Arno e dei suoi affluenti. La successiva √® dedicata ai "ponti", sorti per collegare passi e abitati nati lungo il fiume che insieme alle strutture dei "porti" sono le testimonianze pi√Ļ evidenti del mutevole rapporto dell'uomo con il fiume. La presenza di mulini, ferriere e gualchiere testimoniano quanto la forza dell'acqua sia stata essenziale per la crescita delle attivit√† manifatturiere industriali localizzate in tutta la valle. Proprio la possibilit√† d'impiego della forza motrice idraulica e la variet√† delle macchine mosse dall'acqua viene illustrata nella sezione delle artificiose macchine. Infine, le qualit√† fisico chimiche dell'acqua e i principi idrodinamici sono sperimentabili nella sezione del laboratorio, che conclude il percorso museale.

L'importanza dell''acqua e del bosco

L'acqua e il bosco hanno rappresentato nel corso dei secoli in Casentino un binomio significativo o, per meglio dire, le trasformazioni del manto forestale operato dalle comunità monastiche e lo sfruttamento della risorsa acqua da parte delle comunità civili segnano nella prima valle dell'Arno in maniera consistente il paesaggio. Allora il Museo dell'Acqua si propone di presentare e conservare la memoria delle molteplici modalità d'impiego dell'acque messe in atto da una comunità delimitata geograficamente.

Come raggiungerci

Il Museo dell'Acqua di Capolona è ubicato nella frazione di La Nussa, a pochi chilometri dal centro cittadino

Commenti inseriti dai visitatori

Non ci sono commenti per questa struttura.

Lascia un commento

Ricerca guidata struttura/evento